Spagna – Aggiornamento sulla situazione carceraria di Monica Caballero e Francisco Solar

Oggi, Sabato 12 Aprile, dopo essere stato in varie prigioni (Madrid, Burgo, Cantabria) durante la settimana, il nostro compagno è arrivato nelle Asturie, dove hanno deciso improvvisamente di trasferirlo.

Alcune settimane fa, avevamo detto che Francisco era in una situazione difficile a causa dell’isolamento. Sebbene la situazione sia cambiata, sicuramente a causa della pressione dall’esterno, lui rimane in un padiglione punitivo, separato dal resto dei prigionieri “politici”, sebbene in una situazione relativamente migliore e gli hanno concesso, dopo vari mesi, di telefonare agli amici, dato che il direttore del carcere aveva concesso solo telefonate ai familiari.

Sappiamo che lui sta bene ed è forte, e speriamo di poterlo visitare presto.

Monica rimane nella stessa situazione dei mesi pssati, anche lei sta bene e ha il morale alto.

Entrambi i compagni restano in custodia cautelare e al momento nulla fa pensare che la situazione possa cambiare. Non ci sono aggiornamenti sulle accuse a loro carico.

Restano in FIES 3, con 5 minuti di telefonate a settimana, restrizioni sulla corrispondenza (solo due lettere a settimana) e sappiamo che non hanno limiti sulla posta in arrivo, un colloquio settimanale di 40 minuti e sono dispersi nel carcere di Brieva (Avila) e ora Francisco nelle Asturie, entrambi lontani da amici e compagni, la cosiddetta “dispersione”, come modo di punire i prigionieri politici o i ribelli, cerca di stremare la forza di chi li visita.

Ma la solidarietà è più forte delle loro distanze, dei loro limiti, delle loro restrizioni e delle loro sbarre!

Per scrivergli:

Mónica Andrea Caballero Sepúlveda
Ávila-Prisión Provincial
Ctra. de Vicolozano s/n
Apdo. 206
05194 Brieva (Ávila)

Francisco Javier Solar Domínguez
C.P. de Villabona
Finca Tabladiello
33480 Villabona-Llanera (Asturias)
Per domande, informazioni o commenti: [email protected]

Salutiamo chi continua a cercare complici, chi si avventura verso l’ignoto, chi è motivato dall’incertezza, chi insiste nell’anarchia. A tutti questi, il nostro rispetto e e affetto.

Fonte: War On Society

Precedente Atene – Rivendicata esplosione dell’auto di una guardia carceraria Successivo Berlino – Progetto Fenice #11