Crea sito

Parigi: Una scintilla

Riceviamo e pubblichiamo questa traduzione:

Parigi: una scintilla

Nella notte fra il 21 e il 22 settembre, abbiamo dato fuoco ad un’auto del corpo diplomatico, in rue Roger Bacon, a Parigi.

Le ragioni di questo atto ci sembrano chiare: il cammino per la libertà passa attraverso la lotta contro gli Stati ed i loro servitori. Questo piccolo fuoco non cambierà in mondo, potrebbe dire qualcuno. D’accordo, ma ogni azione è una piccola scintilla che brilla nella notte e che cerca la polveriera. Ancora più importante, la decisione di restituire i colpi e di combattere questo mondo ed i suoi orrori cambia le nostre vite qui ed ora. Questa decisione ci offre dei momenti di vita pienamente vissuta.

I quartieri ricchi di Parigi sono pieni di macchine di funzionari delle diplomazie straniere (anche se a  Ternes [quartiere ricco del diciassettesimo arrondissement di Parigi, vicino all’Arco di Trionfo; NdT] i loro proprietari sembrano fare più attenzione, da qualche tempo a questa parte!). Le città sono piene di bersagli di ogni tipo. Tocca a ciascuno di noi prendere la sua decisone. Tocca a ciascuna di noi passare all’attacco.

Un pensiero solidale per le nostre compagne e compagni che sono in galera (o accusati) in Italia per l’operazione Scripta Manent.

Anarchici

Fonte: Attaque.noblogs.org