Morte e Prigione

“Solo nei momenti in cui la nostra tensione verso la libertà si incontra con la pratica riusciamo davvero a vivere l’anarchia, qui e ora. Sfortunatamente il sogno che portiamo nei nostri cuori è troppo grande per evitare il rischio di ritrovarci davanti al mostruoso muro dell’autorità eretto in difesa dello stato e del capitale. Quando mettiamo davvero in gioco la nostra vita, ci ritroviamo inevitabilmente ad affrontare la durezza intrinseca alla lotta: morte e prigione.”

(Nicola Gai)

Precedente Salisburgo [Austria]: Attaccata filiale di una banca, Agenzia del demanio, Ufficio imposte (16/09/2018) Successivo Dichiarazione di Panagiotis Argirou