Crea sito

MalAradio Berlin: Odio ad alta frequenza!

In una delle piazze berlinesi in cui gentrificazione e repressione non sono più un fiume in piena ma acqua dilagante, nella marea che distrugge le sponde di un quartiere storico, vissuto e conquistato con sudore, benzina e barricate, i nuovi fantocci, gli ammiragli del perbenismo e della normalizzazione, si fanno strada veleggiando su navi scintillanti. Al loro passaggio le acque si macchiano di sangue e, protetti dai loro sgherri addomesticati, riempiono la strabordante carne sotto ai loro panciotti e gonfiano le tasche degli squali dell’immobiliare. Costruiscono nuove isole fatte di grandi vetrate, di loft, di palazzi di lusso, di negozietti bio e minimal finto-artigianali, di mostri architettonici che ospitano gli uffici della nuovissima start-up di turno.

MalAradio è un vascello che naviga in direzione opposta e contraria, spara onde sonore al vetriolo, occupando uno spazio immateriale: il suono, polvere da sparo dei suoi cannoni. Da uno dei pochi spazi che tutt’ora resiste in quella piazza, malAradio sputa il suo veleno a tutto volume, rimbombando nelle strade, con l’intento di mandare di traverso la salatissima colazione agli yuppies partoriti dalla normalizzazione, che sguazzano, complici, in quest’oceano fatto di melma, merda ed oppressione.

MalAradio esiste per la pura gioia di rivendicare l’esistenza di “cuori, menti e mani” che agiscono e contaminano l’esistente, spinti dall’incoercibile tensione anarchica, dall’inafferrabile bisogno di libertà e dall’inesorabile volontà di distruggere ogni forma di autorità. Per dare voce agli spazi sgomberati, per leggere parole scritte dal carcere, per ricordare ad ammiragli imparruccati e agli sgherri di turno che esiste una libertà che non si può rinchiudere e per fare loro presente che non navigheranno mai in mari tranquilli.

MalAradio Berlin nasce a Berlino per mano di alcune individualità anarchiche e crescerà col contributo di complicità e sguardi solidali. Si propone di essere una Kiezradio (radio di quartiere) che avrà come base lo Zielona Góra, spazio pubblico autogestito, situato nel quartiere di Friedrichshain. In occasione delle iniziative benefit, malAradio sparerà in strada bombe musicali e proporrà in diretta diversi approfondimenti (dalla questione riguardante gli sgomberi e la repressione in città, alla lettura di contributi scritti dal carcere dagli/dalle imprigionati/e in tutto il mondo e molto altro).

Le dirette verranno registrate, diffuse su alcune frequenze radio indipendenti e pubblicate su malacoda.noblogs.org.

Link al podcast del 27.02.2021: https://archive.org/details/kiez-radio-27.02-podcast (i podcast saranno in lingua inglese).

Fonte: malacoda.noblogs.org