Crea sito

Cile: Aggiornamento sulla situazione degli anarchici Mónica Caballero e Francisco Solar

Il 4 febbraio 2021 si è tenuta l’udienza per la scadenza del periodo di indagine di sei mesi decretato a luglio 2020 contestualmente all’arresto dei compagni anarchici Mónica Caballero e Francisco Solar. Sono accusati dell’invio dei pacchi-bomba al 54° commissariato e all’ex ministro dell’interno Rodrigo Hinzpeter, così come del duplice attacco esplosivo contro la società immobiliare Tanica, a Vitacura.

Durante l’udienza il pubblico ministero ha sottolineato che ci sono ancora delle tappe da svolgere nell’inchiesta in corso, così ha richiesto altri sei mesi per le indagini. La difesa si è opposta, ma alla fine l’undicesima sezione del Tribunale di garanzia ha accettato la richiesta dell’accusa: l’indagine resta aperta per altri sei mesi.

Nella stessa udienza c’è stato il riesame per la custodia cautelare di Francisco, che alla fine è stata mantenuta e, dopo pochi giorni, approvata dalla Corte d’appello.

Il 10 febbraio si è tenuta l’udienza di riesame per la custodia cautelare della compagna Mónica. Anch’essa è stata confermata.

Le due udienze si sono svolte in videoconferenza e sono state seguite dai compagni, oltre che da un gran numero di parti civili, che hanno affollato lo schermo.

Ricordiamo che Mónica è rinchiusa nel Módulo de Connotación Pública del carcere di San Miguel e Francisco nell’Unidad de Máxima Seguridad del carcere di Alta sicurezza.

Rafforziamo le varie iniziative e agitazioni in solidarietà con la compagna e il compagno!

Complicità e solidarietà con Mónica e Francisco; sedizione contro lo Stato di polizia!

Nota sull’operazione repressiva contro Mónica e Francisco

Nelle prime ore di venerdì 24 luglio 2020, a Santiago del Cile, sono avvenute alcune perquisizioni e sono stati arrestati due anarchici, Francisco Solar e Mónica Caballero, accusati di diverse azioni con ordigni esplosivi tra il 2019 e il 2020. Nello specifico, entrambi sono accusati del duplice attacco esplosivo avvenuto all’interno dell’edificio Tánica, ex agenzia immobiliare Transoceánica, nel ricco comune di Vitacura, il 27 febbraio 2020, azione rivendicata dalle Afinidades Armadas en Revuelta (Affinità Armate in Rivolta). Mentre solo Francisco è accusato della spedizione di due pacchi-bomba: il primo contro il 54° commissariato di polizia di Huchuraba, nella zona nord di Santiago, che il 25 luglio 2019 ha causato il ferimento di otto poliziotti; il secondo agli uffici di Quiñenco, contro l’ex ministro degli interni Rodrigo Hinzpeter, nel comune di Las Condes, pervenuto nella stessa data e che però è stato disinnescato. Quest’ultima duplice azione è stata rivendicata dai Cómplices Sediciosos / Fracción por la Venganza (Complici Sediziosi / Frazione per la Vendetta).

In precedenza, Mónica e Francisco sono stati arrestati il 14 agosto 2010, in Cile, nel contesto dell’operazione repressiva anti-anarchica denominata «Caso Bombas». Negli anni precedenti almeno un centinaio di attacchi incendiari ed esplosivi avevano colpito strutture del potere. Il 1° giugno 2012 tutti gli imputati sono stati assolti. Successivamente sono stati arrestati il 13 novembre 2013 in Spagna e accusati di aver realizzato l’attacco esplosivo contro la Basilica del Pilar a Saragozza (2 ottobre 2013). Al termine di un lungo processo sono stati condannati definitivamente a 4 anni e 6 mesi a testa. Il 7 marzo 2017 sono stati scarcerati ed espulsi dalla Spagna verso il Cile.

Gli indirizzi dei compagni:

Mónica Caballero Sepúlveda
Centro de prisión preventiva de mujeres de San Miguel
San Francisco 4756, San Miguel
Región Metrópolitana — Chile

Francisco Solar Domínguez
Unidad Especial de Alta Seguridad – Càrcel de Alta Seguridad
Avenida Pedro Montt 1902, Santiago Centro
Región Metrópolitana — Chile

Fonte: malacoda.noblogs.org